Il Ritorno dei Cdo: È un’Altra Crisi Economica all’Orizzonte?

0
79

Credito: Rawpixel/Shutterstock

Collateralized debt obligations (Cdo) sono strumenti finanziari utilizzati per imballare i singoli prestiti in titoli che vengono poi venduti a investitori sul mercato secondario. Essi sono anche tristemente noti per il loro ruolo nella crisi finanziaria del 2008.

Il modo in cui questi strumenti finanziari derivati sono negoziati – confezionati con i mutui subprime, valutato come più sicuro di quello che erano veramente, e quelli per gli investitori, mentre le banche di spaccio di loro prese di posizioni corte al tempo stesso – ha portato a un enorme bolla nel mercato immobiliare. Il resto è storia; ciò che seguì fu la più grande crisi economica negli stati UNITI dalla Grande Depressione.

Ora, i Cdo sono un ritorno. Mentre il mercato è ancora una frazione di quello che era una volta – oggi ammonta a circa 70 miliardi di dollari, rispetto a più di $200 miliardi di pre-crisi, le più importanti istituzioni, come Citigroup e Deutsche Bank hanno la pelle in CDO in gioco ancora una volta. Che cosa fa la ricomparsa di questo strumento finanziario media per l’intera economia? Sono gli stessi rischi insiti nel portafoglio di Cdo? Che cosa è cambiato che potrebbero mitigare futuro disastro?

Quando i vari debiti, come le obbligazioni societarie o titoli garantiti da ipoteca, sono messi insieme, si crea una nuova sicurezza: un CDO. La CDO è poi separato in varie “tranche”, o livelli di rischio, e quindi ciascuna tranche, venduti agli investitori.

“Che cosa succede in realtà … è si dispone di un pool di crediti di impresa. Essi non devono essere crediti buoni, alcuni possono essere junk bond”, ha affermato Ed Grebeck, CEO di Tempus Consulenti.

La creazione di “tranches”, ha detto Grabek, è fatto in gran parte rispetto ai modelli matematici, piuttosto che di crediti di impresa. Come risultato, c’è poca comprensione del reale rischio di un CDO basato sui crediti in esso contenute. Invece, è un gioco di numeri staccato dalla vera sicurezza.

C’erano un paio di motivi Cdo è diventato attraente pre-crisi. Per le banche, che hanno aiutato a dividere il rischio sugli investitori, e liberare capitale per effettuare nuovi investimenti o l’emissione di nuovi prestiti. Per gli investitori, che avrebbero offerto un modo per realizzare i rendimenti più elevati con l’aspettativa che il più rischiosa aspetti della CDO sono stati supportati da attività meno rischiose. Purtroppo, la speculazione e ingiustificato ottimismo del mercato immobiliare inferiori a quelle aspettative.

“Erano la valutazione di queste cose in base alla probabilità di perdita del pool di attività, piuttosto che il merito creditizio dei singoli prenditori,” Grebeck detto. “È lì che si è messo nei guai e ha perso un mucchio di soldi. C’erano grandi perdite su Cdo, e le agenzie di rating è venuto sotto il fuoco per quello.”

Il tipico acquirenti della Cdo sono stati compagnie di assicurazione, banche, fondi pensione, fondi hedge, piuttosto che singoli individui. Queste erano le istituzioni a sinistra tenendo la borsa, quando la crisi finanziaria ha colpito, e le perdite precipitato giù per il resto del paese, così come il valore delle abitazioni – spesso i singoli Americani’, la più grande fonte di capitale – sono stati schiantarsi.

Dopo l’incidente, il mercato per i Cdo sono praticamente scomparsi. Nel 2006 e nel 2007, circa $386 miliardi di Cdo sono stati rilasciati, secondo ProPublica. Entro la fine del 2007 e il 2008, quei numeri sono crollati e il mercato evaporato quasi del tutto. La notizia è stata: Cdo sono stati tossici.

La maggior parte delle istituzioni coinvolte nel CDO gioco ha subito importanti perdite, quando la crisi ha colpito. Nel terzo trimestre del 2007, Merrill Lynch inviato 2,2 miliardi di dollari in perdite. Citigroup, che è tornata a investire in Cdo negli ultimi anni, ha riferito di $6,5 miliardi di perdite. Goldman Sachs, una delle più importanti CDO ambulanti, in anni pre-crisi, realizza la sua tenue posizione prima che il disastro ha colpito e ha preso più di $13 miliardi di euro di posizioni short sul mercato immobiliare, anche se ha continuato carico il Cdo sul proprio bilancio. Come risultato, Goldman Sachs ha trasformato un 2,9 miliardi di dollari di profitto nel quarto trimestre di altre aziende stavano prendendo grossi successi.

Queste perdite rischiava di destabilizzare l’intera economia. Se le grandi istituzioni sono crollati, la teoria è andato, probabilmente di un effetto domino seguire e aggravare l’intera crisi. Come risultato, il Congresso ha approvato una 700 miliardi di dollari piano di salvataggio del programma noto come il Troubled Asset Relief Program (TARP), che si rivolge ad istituzioni finanziarie lottando come un risultato di valori di default dei mutui subprime. In sostanza, il governo ha utilizzato i soldi dei contribuenti per acquisire i crediti inesigibili da travagliata finanziatori per stabilizzare il mercato del credito.

 

Oggi, i Cdo sono tornati, anche se il campo di gioco è un po ‘ diverso, ha detto Adham Sbeih, CEO di Sacramento a base di prestito immobiliare e impresa di investimento di Socotra Capitale.

“Oggi, i fondi hedge sono securitizing e vende i Cdo,” Sbeih detto. “Hanno bisogno di rendimenti più elevati, il succo del loro raccolto la sono tenuta la prima tranche con i Cdo che vendono. A sua volta, per la copertura di queste la perdita di riserve, i fondi “hedge” indebitamento da parte delle banche. Quindi, in sostanza, le banche sono, in definitiva, ancora una volta, tenendo la borsa.”

Nonostante questa disposizione, Sbeih ancora crede che i rischi sono inferiori a quelli che erano in corsa per la crisi degli alloggi. Prestiti tendono ad essere di qualità superiore ora, ha detto, e gli Americani hanno ora più equità nella loro proprietà, in media.

“Se ci sono alti valori di default, non c’è equità che dovrebbe aiutare a fermare le perdite”, ha detto.

In aggiunta a questi cambiamenti, di regolamentazione dei turni scopo di affrontare le cause della crisi finanziaria, hanno richiesto più stringenti requisiti di capitale. Le banche sono tenute ad avere più liquidità in riserva in caso di una crisi, che li rende più probabile la tempesta senza assistenza pubblica. Il Dodd-Frank Wall Street Reform Act del 2010, il fiore all’occhiello post-crisi legislazione, contiene una disposizione nota come la Volcker Rule, che vieta le banche la titolarità di alcun diritto di proprietà su operazioni di negoziazione, hedge fund o fondi di private equity. La regola alsoprevents l’uso di FDIC fondi hedge fund o fondi di private equity. Questa misura è intesa a limitare il tipo di esposizione che minacciava di crollare le più grandi banche durante la crisi.

Tuttavia, Grebeck dice “stress test imposti dalla normativa sono ancora in gran parte basata su quei modelli matematici. Come risultato, ha detto, il nuovo mercato dei CDO non è senza rischi, nonostante si muove da organismi di regolamentazione e di istruzione tra gli investitori che hanno ridotto l’esposizione a livelli pre-crisi.

“Penso che ci siano reali pericoli associati con i Cdo, semplicemente perché … il prodotto è difettoso,” Grebeck detto le Notizie di Affari di ogni giorno. “Con i modelli, le cose devono accadere in gran parte, al punto che un di credito va male dalla prospettiva del modello, piuttosto che ancorata a qualcosa che può essere evitato se i crediti sono stati esaminato singolarmente e gestiti individualmente.”